lunedì 23 marzo 2015

Sicurezza sul lavoro e microclima negli ambienti di lavoro


Gli ambienti di lavoro possono presentare diversi rischi a seconda dei molteplici fattori che vi concorrono. Si pensi all’utilizzo dei macchinari per lo svolgimento quotidiano delle attività, oppure all’esposizione a sostanze potenzialmente nocive o, ancora, a errate posizioni assunte di fronte a un terminale. C’è poi un fattore, il microclima, che è comune più o meno a tutte le realtà lavorative che si svolgono in ambienti chiusi o semichiusi e che l’articolo 180 (Definizioni e campo di applicazione) del Testo Unico della Sicurezza annovera tra gli agenti fisici: Ai fini del presente decreto legislativo per agenti fisici si intendono il rumore, gli ultrasuoni, gli infrasuoni, le vibrazioni meccaniche, i campi elettromagnetici, le radiazioni ottiche, di origine artificiale, il microclima e le atmosfere iperbariche che possono comportare rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori. È però nell’Allegato IV che troviamo maggiori informazioni sul microclima. Possiamo riassumerli in modo più chiaro, ma certamente non esaustivo, sottolineando alcuni punti chiave che esprimono la necessità per gli ambenti di lavoro di avere: aria salubre all’interno dei luoghi di lavoro; impianti di aerazione funzionanti e periodicamente sottoposti a controlli, manutenzione e pulizia; temperature adeguate all’organismo. Infine viene dedicato spazio anche alla questione “umidità”, si legge infatti: Nei locali chiusi di lavoro delle aziende industriali nei quali l’aria è soggetta ad inumidirsi notevolmente per ragioni di lavoro, si deve evitare, per quanto è possibile, la formazione della nebbia, mantenendo la temperatura e l’umidità nei limiti compatibili con le esigenze tecniche. Sul datore di lavoro, come noto, ricadono numerosi obblighi la cui inosservanza comporta sanzioni che possono arrivare a essere anche di natura penale. Ma far lavorare i propri dipendenti in un ambiente di lavoro dove il microclima non è adeguato non è solo un problema di inosservanza della legge , è anche una mancata opportunità, quella di rendere la propria Azienda davvero efficiente mettendo i lavoratori in grado di svolgere il loro lavoro nel modo migliore.

Nessun commento:

Posta un commento